Il Mar Mediterraneo è un crocevia cruciale per la storia, l’economia e la cultura dei paesi europei, del Medio Oriente e del Nord Africa. Molti interessi diversi dipendono dalle sue risorse, e lo sviluppo di un piano coordinato per una gestione condivisa, coerente e sostenibile è di fondamentale importanza.

Per questo BlueMed ha organizzato grazie a Rafiky un evento con interpretariato da remoto della durata di 3 giorni, durante il quale sono stati mostrati i risultati raggiunti da BlueMed negli ultimi anni, le strategie adottate e l’esperienza ottenuta. L’evento è stato tenuto in Inglese, Francese ed Arabo.

Inoltre, sono state messe al centro del discorso questioni cruciali come l’inquinamento da plastica, che devono essere affrontate insieme da tutti i paesi del Mediterranea e mettendo in gioco tutte le conoscenze e le figure rilevanti nel campo, sia dalla ricerca che dall’area socio-politica.

L’iniziativa BlueMed, lanciata nel 2014, affronta queste sfide, lavorando a tutti i livelli pertinenti, stimolando la costruzione di reti pan-mediterranee e coordinando le piattaforme tematiche. Ringraziamo moltissimo Vera Panno e Gabriella Piscopo per la splendida traduzione simultanea in francese, insieme a Mehdi Achour Bouakkaz e Farok Tazerouti per lo splendido lavoro di interpretariato simultaneo in arabo.

Infine ringraziamo il team di BlueMed per lo splendido lavoro effettuato in un mare così bello e bisognoso di attenzione come il Mediterraneo, nonché per averci scelti per tradurre in simultanea il loro evento, con la consapevolezza che sta in eventi del genere il segreto per il cambiamento ed il miglioramento di ciò che ci circonda.