Category

Burocrazia

Burocrazia Energia Un po' di tutto

Trivelle

Impazza la battaglia sul si o sul no all’allungamento della concessione estrattiva nel mari italiani entro le 12 miglia. Su Facebook c’era un bel post che spiegava le ragioni del no. Dopo qualche giorno è sparito. Fortunatamente lo avevo salvato. Lo ricopio qui Benché io sia vicino alle posizioni del M5S rispetto a molte tematiche relative anche all’ambiente mi tocca, per onestà intellettuale e per profonda conoscenza del mondo oil&gas,…

Burocrazia Energia Internet Un po' di tutto

Obsolescenza programmata

Capita, a volte, che ti capiti di partecipare a un ciclo di conferenze dove si vorrebbe spiegare che la decrescita non è recessione, ma un nuovo modo di pensare la vita, la società e la comunità. Capita, a volte, di partire senza preconcetti di sorta e ascoltare quello che vorrebbero spiegarti. Capita, però, che il relatore in un’ora di parole vuote, con apertura di parentesi di parentesi di parentesi ecc. ecc……

Burocrazia

Serpico

Serpico dovrebbe essere quel sistema che entrerà in vigore dal prossimo anno che dovrebbe essere in grado di tenere traccia di tutti gli spostamenti di denaro di qualsiasi cittadino. Insomma un Echelon tutto italiano finanziario. Secondo le aspettative dovrebbe essere in grado di incrociare i dati di tutte le banche dati e tracciare ogni spostamento. Grillo si indigna sul suo blog, ne vuol fare una campagna mediatica, come suo solito…

Burocrazia Ristoranti Un po' di tutto

Gli sprechi nell’alimentazione

Pare, secondo recenti statistiche, che ogni anno in Italia, venga letteralmente buttato l’equivalente di cibo che serve a sfamare 40 milioni di persone. La colpa è nostra, di tutti noi che non ci rendiamo conto che a volte quello che per noi è scarto per altri potrebbe significare vita. Così spesso ci troviamo a buttare una scatola di biscotti solo perchè sono leggermente “passi”, sono stati lasciati aperti per qualche…

Burocrazia Un po' di tutto

Permessi per costruire… neverending story

Dopo un anno di dibattiti e di modifiche il progetto è pronto, è il momento di presentarlo in comune per la sua approvazione. I permessi ci sono tutti, le leggi sono state seguite alla lettera e pare tutto a posto… pare… appunto… Giusto qualche giorno prima della presentazione, il piano regolatore regionale ha subito un paio di modifiche, quindi l’aumento del 20% sui volumi condonati non è più permesso, ovviamente…